Ricette

Ingredienti:

400g di farina di grano duro
200g di ricotta di pecora
150g di salsiccia
2 cucchiai d’oliva extra vergine
Prezzemolo q.b.
Peperoncino rosso piccante q.b.
Pecorino grattugiato q.b.
Sale q.b.

Descrizione:

Siamo nel Sud e la pasta fatta a mano è d’obbligo. Si prepara ancora con tecniche antiche e l'uso di speciali arnesi come le "cavarole", nel caso degli «strascinati», che sono piccoli taglieri in legno zigrinati, fabbricati dai pastori durante le lunghe ore di solitudine nei pascoli.

Preparazione:

Impastare la farina con il sale e acqua tiepida ottenendo un impasto compatto ed elastico. Lasciare riposare per qualche minuto e poi lavorare l'impasto per ottenere dei lunghi cilindri del diametro di 1 cm. Infarinare i cilindri e tagliare dei pezzi della misura di 3 cm. circa. Premere con le dita di una mano sostenute dalla pressione dell'altra trascinando il piccolo cilindro sul tagliere in modo da ottenere una pasta allungata: gli strascinati. Soffriggere la salsiccia a pezzetti in una padella con l’olio d'oliva. Togliere dal fuoco dopo pochi minuti ed unire la ricotta. In ultimo aggiungere gli strascinati lessati in abbondante acqua salata, rimestare, amalgamare il tutto e servire.